Smart Ability. Verso le Paralimpiadi di Rio de Janeiro

Giovedì 5 febbraio 2015, presso il Teatro delle Emozioni, va in scena Smart Ability

smart ability_invito

Smart, parola che può ben accompagnare le mutazioni sociali, economiche e politiche del nostro tempo ed indurre una lettura dinamica, sempre aggiornata, dell’agire e dei valori della cooperazione sociale: democrazia interna, centralità dell’uomo, valorizzazione del suo lavoro e dei suoi bisogni, solidarietà ma anche, contributo imprescindibile alla crescita dell’economia a livello locale e nazionale. Cooperazione sociale significa anche, pluralismo nei rapporti che intrattiene con le altre forze economiche, politiche e sociali, rispetto per la loro natura, opinione, cultura, ma, al contempo, rivendicazione della propria originalità, autonomia, capacità di proposta. Una realtà che rende concreti, vivi nel tempo e nell’esperienza, i concetti fin qui esposti, è quella del “Presidio del Lazio”. Progetto promosso e finanziato dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Sport della Regione Lazio all’interno del quale, le persone disabili che lavorano con e per le persone disabili hanno dato continua prova, non soltanto della loro capacità di valorizzare la diversità, intesa anche come multiculturalità all’interno del territorio ma anche di saper stare sul pezzo” interfacciandosi con realtà europee ed oltre, come richiede un mondo i cui confini sono, sempre più, di natura solo geografica. L’idea che accompagna questa iniziativa è quella di condensare, in uno spazio comunitario aperto al territorio, alla dialettica tra Istituzioni, all’incontro tra le generazioni, i tanti momenti, le tante esperienze, i lunghi passi di questo percorso. Donare una memoria di quanto fatto, per “toccare con mano” e rendersi conto, di quanto si potrebbe e si dovrebbe ancora fare. Il momento non è scelto a caso, basti pensare agli avvenimenti di grande valenza simbolica, che ci siamo da poco lasciati alle spalle: il settantesimo anniversario della Shoah, il semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea, i mondiali di calcio in Brasile. Momenti di storia e di vita profondamente distanti per natura e portata emotiva, ma che richiamano ognuno di noi e dunque il mondo, alla necessità della pace e della solidarietà tra i popoli. La crescita e l’interiorizzazione di principi, che dovrebbero essere alla base di una società che voglia dirsi civile, può realizzarsi soltanto attraverso la conoscenza e quindi l’apertura verso l’altro, umano e culturale. In questa occasione, il nostro itinerario comincia dall’Italia, fa tappa in Bielorussa e arriva a spingersi oltreoceano, in Brasile. I “racconti di viaggio” saranno le diverse proposte culturali: teatro, danza, cinema, fotografia di cui gli artisti “vari” si renderanno protagonisti. Brasile, Rio de Janeiro, meta del viaggio che vi condurrà all’interno dell’esperienza “Presidio del Lazio” e, in una sorta di gemellaggio di intenti tra i due progetti, verso lo straordinario evento delle Paralimpiadi del 2016 che, svolgendosi in tante parti del mondo ha fatto del Turismo accessibile, dell’integrazione tra i popoli attraverso lo sport, dello scambio culturale, del riconoscimento del valore della diversità fisica, psichica, sensoriale, la sua ragion d’essere e di esistere nel tempo. Da qui la scelta di proporre Smart Ability anche in diretta streaming su web TV e sui social network, per dare modo anche ai fruitori della rete, in gran parte composti dalle giovani generazioni, di condividere i contenuti proposti e fare proprio il messaggio che il Presidio del Lazio ha sempre cercato di diffondere: Inclusione sociale e lavorativa delle persone disabili, valorizzazione delle diversità, diritto al turismo come forma di svago, arricchimento culturale ed interiore, spazio alla creatività e all’ingegno.

INGRESSO LIBERO – Scarica il programma

Tutte le info dell’evento su www.presidiolazio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UNIAT APS  CASA, AMBIENTE, TERRITORIO