Eugenio De Crescenzo

Ciao Eugenio! Roma piange uno dei suoi uomini migliori

«Questo era Eugenio: un uomo gentile e allergico alla retorica. Uno che, mentre era in terapia intensiva, ci chiedeva di occuparci del suo compagno di stanza, una persona anziana sola giunta in ospedale da una Rsa senza nemmeno il pigiama o l’asciugamani».
E’ con toni commossi che Francesca Danese, portavoce del Forum del Terzo Settore del Lazio, vuole ricordare Eugenio De Crescenzo, vicepresidente di AGCI (Associazione Generale Cooperative Italiane) e presidente di AGCI Solidarietà Lazio, deceduto a Roma.
Oltre ad essere tra i membri del Forum, De Crescenzo era attivo nel Coordinamento Periferie, nel Coordinamento Valore Sociale, nelle vertenze per il futuro dei nidi convenzionati, per la difesa dei piccoli teatri, nella costruzione della rete di relazioni del mondo della cooperazione, nell’Osservatorio Pubblica Amministrazione.
Una volontà solidale che non lo ha mollato un istante nemmeno nel letto di terapia intensiva dal quale, mentre si batteva contro il Covid-19, ha continuato a incitare i suoi, e ad aiutare chi gli era vicino.
«Roma piange uno dei suoi uomini migliori, il Lazio è più povero. Ciao, compagno nostro. Tutto il Forum del Terzo Settore del Lazio ti saluta con una carezza elegante e gentile come te».
Eugenio De Crescenzo

5 thoughts on “Ciao Eugenio! Roma piange uno dei suoi uomini migliori

  1. Un caro amico. Una persona con grande cuore e una capacità unica di trovare risposte per complessi problemi sociali. RIP Eugenio Decrescenzo

  2. Caro Eugenio, era poco più di un mese fa, quando eravamo a pranzo insieme a Bomarzo, il tuo entusiasmo, la tua determinazione che avevi per far crescere il nostro borgo, mi spingerà a crederci ancora di più, mi hai dato tanto coraggio e voglia di fare, porterò sempre con me il tuo sorriso!! Grazie! Dal tutto il team piramide-etrusca

  3. Caro Eugenio,
    ancora non riesco a credere che sia vero e che non collaboreremo più a rendere le nostre periferie e la nostra città più equa, bella e solidale. Tuttavia il mio sentire più profondo mi ispira un pensiero che desidero condividere con tutte le persone che ti vogliono bene e che cioè tu continuerai a sostenere e guidare il nostro impegno parlandoci dal profondo dei nostri cuori e facendo tesoro di una visione più alta ed espansa che solo dopo la dipartita da questa dimensione, può essere visibile e chiara. Starà a noi, una volta terminato questo presente di dolore, aprire il cuore per ascoltare e dare valore e ad onorare il sacrificio di tanti, che come te, non vedremo più accanto a noi, pur nella certezza che sono sempre li ad incitarci ad andare avanti e a dare il meglio di sè, per un mondo migliore.

  4. Leggo con grande sgomento la tristissima notizia della scomparsa di Eugenio De Crescenzo e non posso non unirmi ai tanti amici e conoscenti che lo ricordano come una persona preziosa, leale, gentile, sempre attiva a sostegno delle cause giuste. Abbiamo condiviso alcuni tratti dell’ impegno comune per la periferia di Corviale, ma non solo. Sempre presente nelle battaglie per la difesa dei diritti collettivi, dei beni comuni.
    Ricorderó con piacere il suo sorriso sincero e la grande convinta passione riposta nel suo attivissimo lavoro nel sociale.
    Ciao, grazie di cuore Eugenio .
    Un sincero abbraccio alla tua famiglia e a quanti ti hanno voluto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *