Finalmente utilizzati i fondi residui stanziati per il Giubileo del 2015

Il 2 settembre c.m. il Forum Terzo Settore Lazio ha firmato una convenzione con Roma Capitale – Dipartimento Politiche Sociali per l’attuazione di un piano a sostegno delle fragilità economiche e sociali del territorio.

Questo accordo rappresenta un traguardo importante, non solo per la possibilità di proseguire il lavoro di supporto al territorio che il Forum Terzo Settore Lazio e le sue reti hanno portato avanti durante e dopo il lockdown, ma anche perché racchiude importanti traguardi.

Il primo è l’anticipo delle risorse economiche: sebbene il diritto a tale anticipo fosse già previsto da tutte le leggi di riferimento del terzo settore e venisse regolarmente garantito da tutti gli enti pubblici con cui il Forum lavora da tempo (Ministeri, Regioni, Distretti Socio Sanitari, …), è la prima volta che questa amministrazione concede l’acconto del contributo. Un ringraziamento al Dipartimento Politiche Sociali del comune di Roma per aver finalmente applicato quanto da tempo previsto dalle legislazioni di riferimento: in tal modo abbiamo creato un precedente che sarà fondamentale per i prossimi avvisi pubblici del Comune di Roma rivolti alle associazioni.

In secondo luogo la convenzione non si ferma alla semplice azione di assistenzialismo: oltre all’acquisto e alla distribuzione di generi alimentari, farmaci e DPI viene esplicitata – in linea con la co-programmazione prevista della riforma del Codice del terzo settore – la messa in atto di azioni di individuazione e monitoraggio dei soggetti in condizione di povertà economica e marginalità sociale. Questo è un punto al quale teniamo particolarmente poiché – soprattutto con l’avvento dell’emergenza Covid-19 – sono sempre di più i nuclei familiari e singoli che vengono raggiunti dalla capillare rete del terzo settore ma non sono ancora stati intercettate dai servizi pubblici.

I fondi messi a disposizione, infine, sono la rimanenza dei complessivi 700.000,00 € concessi dalla regione Lazio al comune di Roma nel 2015, per la stipula di Convenzioni con le ODV per la realizzazione di progetti di pubblica utilità sul territorio di Roma Capitale aventi ad oggetto attività di accoglienza di persone con bisogni speciali per la prosecuzione del Giubileo Straordinario della Misericordia: grazie a questa convenzione tale rimanenza non rimarrà giacente fino al termine dell’attuale consiliatura e verrà investita per sostenere il territorio.

Con l’entusiasmo per il traguardo che questa convenzione rappresenta e con la consapevolezza che il territorio necessita sostegno, siamo già a lavoro con la rete composta da alcune delle realtà con cui, durante il lockdown, abbiamo distribuito oltre 7000 pacchi alimentari: Arci Roma, AG Di Donato, Anteas, Auser, Casa Famiglia Ludovico Pavoni, Consulta Municipio XI, Corto Circuito, Croce Rossa Ostia, Esercito della Salvezza, Federconsumatori Lazio, Lo Dice il Cuore, Medicina Solidale, Nonna Roma, Probono Onlus, Salvamamme.
Di seguito elenchiamo le attività previste dalla convenzione:
a) acquisto e distribuzione di: DPI- Dispositivi di protezione Individuale previsti dalle disposizioni vigenti durante l’emergenza COVID-19; beni di prima necessità; beni alimentari; farmaci; prodotti per l’igiene e prodotti per bambini;
b)accompagnamento e al trasporto per visite mediche e pratiche amministrative;
c) consulenza psicologica COVID-19 e alla tutela legale per vittime di truffe, anche legate a giochi on line;
d) assistenza e consulenza per l’accesso alle misure di sostegno COVID-19 per le famiglie;
e) qualsiasi altro servizio dettato da nuovi bisogni dipendenti dall’evoluzione della pandemia;
f) collaborare all’individuazione di famiglie e singoli potenzialmente poveri non intercettati dai servizi sociali;
g) collaborare alle attività di interesse congiunto nell’ambito delle attività di monitoraggio della povertà economica e della marginalità sociale nella città di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UNIAT APS  CASA, AMBIENTE, TERRITORIO